Il Bambino con il Pigiama a righe di Riepilogo

Il romanzo inizia in Germania nel 1940. Bruno torna a casa da scuola per trovare la cameriera, Maria, imballaggio le sue cose, perché la famiglia si sta spostando lontano da Berlino. Bruno non è contento di questo e piange per la sua mamma, il papà, Gretel, la cameriera, e il suo cane (e non stiamo scherzando… per quanto riguarda il cane parte). Ma Bruno è fuori di fortuna; suo padre appena ricevuto una promozione e che si muovono in su, che lo voglia o no.

L’aggiunta di Bruno difficoltà, la famiglia, la casa nuova, è debole con un capitale di W—più piccolo di loro vecchia casa, super isolato, e c’è un enorme recinto di filo vicino alla proprietà. Ugh. Mentre Bruno decomprime le sue cose, vede un abbozzo in cerca biondo soldato e richiede un’immediata antipatia per lui. Lui si accorge di una finestra, guarda attraverso di essa, e vede qualcosa che lo fa sentire “a freddo e pericoloso”… Dun dun dun.

Bruno racconta Gretel che gli altri bambini occhiata ostile. Aspetta un secondo… Ci sono altri bambini? Sì, si rivelasse Bruno finestra con vista del campo di sterminio di Auschwitz. Yikes. Bruno pensa che è strano che ci sono un sacco di bambini e adulti sull’altro lato della recinzione, e ancora più strano che indossano tutti lo stesso pigiama a righe e strisce cap.

Dopo un paio di settimane, Bruno decide che ha bisogno di trovare una sorta di intrattenimento o vi farà impazzire. La sua grande idea? Perché, fanno un pneumatico swing, naturalmente. Il tenente Kotler lo aiuta e gli ordini di Pavel, un Ebreo, per ottenere un pneumatico da capannone di stoccaggio. Pavel set di Bruno e ben presto il ragazzo felicemente oscillante—bene, fino a quando egli cade.

Per fortuna, Pavel tratta di Bruno soccorso; mentre pulisce lui, dice Bruno è un medico. Ma questo non ha alcun senso a Bruno—dopo tutto, il ragazzo lavora in cucina peeling patate. Subito dopo, Bruno madre torna a casa e scopre quello che è successo. Lei dice Pavel che se il Comandante chiede, lei puliti Bruno ferite.

Bruno ha un flashback per l’ultimo Natale con la sua famiglia e i suoi nonni. Ecco com’è andata: la Nonna ha detto Bruno padre che lei si vergogna di quello che è diventato e non posso credere che quello che lui e altri Nazisti stanno facendo, poi ha preso d’assalto. È l’ultimo di Bruno visto di lei. Tornando al presente, passano i mesi e Bruno decide di andare ad esplorare, che fondamentalmente si tratta di camminare lungo la lunghezza della recinzione di filo spinato che divide la sua famiglia dal campo di concentramento. Un po ‘ di avventura.

Durante la sua sessione di esplorazione, Bruno si imbatte in un ragazzo seduto a terra in pigiama e una fascia da braccio (con la Stella di David). Bruno è una specie di scioccato da quanto è piccolo e triste, guardando il ragazzo, ma hey, i mendicanti non possono essere choosers, giusto? E Bruno potrebbe davvero usare un po ‘ di compagnia. Schmoozing ne consegue, e si scopre che il nome del ragazzo è Shmuel e lui e Bruno condividere un compleanno. Shmuel è dalla Polonia e informa l’ignaro Bruno che sono in Polonia e non in Germania come Bruno pensato. Quando si parte modi, hanno in programma di incontrarsi di nuovo domani.

Tempo per un altro flashback, in questo tempo, quando Hitler venne a cena. Ha portato la sua ragazza, Eva, e Bruno e Gretel non sono stati autorizzati a cena con gli adulti. Aw sciocchezze. In seguito, Bruno sentito i suoi genitori litigare su di movimento, che sua madre era totalmente contro.

Tornando al presente, il giorno successivo, così Bruno torna alla recinzione. Shmuel spiega cosa è successo a lui e alla sua famiglia prima di venire al campo.

Subito dopo, Bruno passeggiate in cucina e si è sorpreso di vedere Shmuel di pulizia di vetri in cristallo—si scopre che il suo amico è stato portato a casa da Kotler per pulire i vetri Padre per la celebrazione del compleanno. Quello che dovrebbe essere un luogo fresco e raggiungere rivelarsi disastrosa quando Bruno offre Shmuel di pollo (mangia, ovviamente) e Kotler lo prende e si arrabbia (ovviamente). Shmuel dice Bruno ha dato a lui e che sono amici, ma come un punk, Bruno dice che non ha mai visto prima in vita sua. Ooh… non è bello, Bruno.

Dopo più di un anno, Bruno madre vuole tornare a Berlino con i bambini. Bruno non è felice come lui pensava di essere su questa idea, però, e teme di rompere le notizie di Shmuel. Tuttavia, come si scopre, Shmuel ha pesci più grandi da friggere: Suo padre è scomparso. I ragazzi schiudono un piano per Bruno vestire in pigiama e aiutare Shmuel trovare suo padre prima di lui foglie di Auschwitz il sabato. Il giorno successivo, venerdì, Bruno va al recinto.

Egli cambiamenti nel suo pigiama a righe, lascia le sue cose sul suo lato e la striscia sotto la recinzione. I due ragazzi a piedi verso il campo e Bruno si rende conto che le cose sono molto male su Shmuel. Bruno vuole andare a casa, ma ha promesso Shmuel lui ti aiuto, e come un amico fedele, lui rimane. Purtroppo, però, non trovano Shmuel padre.

Proprio come Bruno è in procinto di andare a casa, i ragazzi sono circondati da soldati e costretto a marzo. Sono portato a una camera a gas (né il ragazzo si rende conto di questo), e una volta all’interno, si tengono per mano. Le luci si spengono, il caos ne consegue, e noi, purtroppo, sappiamo che la fine della loro storia è destinata a non essere felice.

L’ultimo capitolo mostra come la famiglia si occupa di Bruno scomparsa di Sua madre e Gretel, infine, tornare a Berlino, ma suo padre rimane in Auschwitz. Un giorno ha un’epifania, ripercorre Bruno passi, e si rende conto con orrore quello che è successo a suo figlio. Il romanzo finisce con “altri soldati”.k.un. gli Alleati) in arrivo ad Auschwitz e gli ordina di andare con loro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *